Lega Pallavolo Serie A, Via Giuseppe Rivani, 6 - 40138 Bologna - Tel +39 051 4195660 - Fax +39 051 4195619 - Partita Iva 03747920373 - email: info@legavolley.it
 
 
 
Legavolley  Sir Safety Conad Perugia  Gara 4 è bianconera! Sarà la "bella" a decidere il nome della finalista scudetto!
  Stampa

  Mercoledí 19 Aprile 2017 - 23:13  
Gara 4 è bianconera! Sarà la "bella" a decidere il nome della finalista scudetto! 
I Block Devils del presidente Sirci ristabiliscono la parità con una prestazione di qualità e cuore, esaltando i quattromila del PalaEvangelisti. Atanasijevic è una furia e trascina tutti con i suoi attacchi vincenti. Sabato 22 alle ore 18:00 gara 5 al PalaTrento. Con il passaggio di Civitanova in finale intanto è sicuro l’accesso alla Champions League 2017-2018
Sir Safety Conad Perugia: 

Una grande Sir Safety Conad, ed un grande PalaEvangelisti a soffiare alle spalle dei ragazzi, dicono che Perugia è viva!
I Block Devils tengono inviolato il loro fortino, sconfiggono 3-0 la Diatec Trentino in gara 4 di semifinale scudetto e si guadagnano il diritto a giocarsi tutto nella “bella” in programma sabato 22 aprile (anticipata alle ore 18:00 per esigenze televisive) al PalaTrento. E lo fanno con una prestazione solida, soprattutto mentalmente considerando che quello di stasera era match da ultima spiaggia per la Sir.
Ciò nonostante i ragazzi di Lorenzo Bernardi lo hanno interpretato al meglio, gettando il cuore oltre l’ostacolo ed esprimendo anche una prestazione importante sotto il profilo tecnico.
Determinante, in una prova assolutamente corale, l’apporto di “Magnum” Atanasijevic. Il fenomeno serbo, beniamino del pubblico del PalaEvangelisti, si carica sulle spalle il peso dell’attacco bianconero chiudendo il match con percentuali eccezionali sotto rete (59%) e dando al “Boss” De Cecco una sicurezza nei palloni caldi dei parziali disputati.
Ma Perugia ha vinto di squadra. Lo ha fatto grazie ai tocchi a muro di Birarelli ed ai primi tempi di Podrascanin, lo ha fatto grazie ai guizzi di Berger ed alla tenuta di Zaytsev, lo ha fatto grazie all’alternanza in seconda linea tra Bari e Tosi che ha garantito buona ricezione e palloni da rigiocare in contrattacco.
Trento ha tenuto botta da par suo, godendo di un sontuoso Giannelli e del gioco al centro con Solè e Van de Voorde. È mancata forse nei finali dei set, come era successo a Perugia in gara 3. Ma ha dimostrato anche stasera di essere osso durissimo.
Il passaggio di Civitanova in finale scudetto sancisce, a prescindere dall’esito di gara 5, l’acceso della Sir nella Champions League 2017-2018.
Ma ora si pensa solo alla “bella” di sabato. Match per cuori forti…

IL MATCH

Torna Birarelli nel 6+1 iniziale di Lorenzo Bernardi. Subito grande avvio con Atanasijevic che firma il punto del 4-4. Break degli ospiti con il primo tempo di Solè (4-6), subito annullato dall’ace di Atanasijevic e dal contrattacco di Berger (7-6). Distanze invariate dopo il colpo in diagonale di Zaytsev (10-9). Torna avanti Trento con Urnaut (12-13), poi tre in fila di Berger (15-13). Mette anche l’ace il martello austriaco (17-14), poi Atanasijevic firma il contrattacco del +4 (18-14). Antonov, appena entrato, dimezza con un ace (18-16). Squadre a contatto dopo l’incomprensione tre De Cecco e Podrascanin (19-18). Perugia mantiene il minibreak usufruendo dell’errore al servizio di Giannelli (23-21). Il pallone successivo lo chiude Atanasijevic e porta la Sir al set point (24-21). Il punto che decide è di Berger (25-21).
Si riparte con Trento avanti dopo l’invasione del muro di Podrascanin (2-3). Si riscatta Potke con il muro del 4-3. Muro anche per la Diatec (6-8). Serie di errori al servizio da ambo le parti (9-11). Arriva la parità con il muro di Birarelli (13-13). Muro di Van de Voorde a Trento di nuovo a +2 (15-17). Atanasijevic non ci sta e ne mette due in fila (17-17). Mette il naso avanti Perugia con il muro di Podrascanin (19-18). Ace nell’angolino di posto cinque per Atanasijevic e poi pipe in rete di Lanza (23-20). Fuori anche Stokr e Perugia arriva al set point (24-20). Out Urnaut dai nove metri e la Sir raddoppia (25-21).
Subito due di Atanasijevic in apertura del terzo set (2-0). È un cecchino l’opposto serbo e mantiene il doppio vantaggio bianconero (5-3). Zaytsev sfonda il muro con il contrattacco dell’8-5. Trento non demorde ed accorcia con il muro di Van de Voorde (8-7). Grande scambio chiuso dal muro Sir per il nuovo +3 (10-7). Bel pallonetto di Urnaut, poi errore di Podrascanin e si torna in parità (11-11). Vantaggio Diatec con l’ace di Van de Voorde (11-12). Perugia ribalta con l’ace di Atanasijevic (14-13). Ace di Van de Voorde (18-19). Atanasijevic va a segno con l’attacco del 22-22. Grande Atanasijevic in contrattacco e match point Sir (24-23). Il muro dei Block Devils è invalicabile per Lanza! (25-23). Appuntamento a gara 5…

I COMMENTI

Aleksandar Atanasijevic (Sir Safety Conad Perugia): “È stata una partita durissima, Trento sappiamo che è una squadra che non molla mai. Ma è normale che sia così perché stiamo giocando una semifinale scudetto. Siamo contenti di esserci conquistati gara 5. Era quello che volevamo, ma adesso dobbiamo per forza andare a vincere sabato in casa loro. Ringrazio il nostro pubblico, con loro al nostro fianco è tutto più facile”.
Tine Urnaut (Diatec Trentino): “È stata una partita combattuta, giocata palla su palla. Nei primi due set abbiamo subito i break di Atanasijevic al servizio, quei 2-3 punti che si sono portati fino in fondo. Nel terzo set Perugia è partita bene, li abbiamo recuperati, poi ci siamo incastrati nel finale sulla battuta di Birarelli. Gara 5 in casa? È sempre bello giocare davanti al nostro pubblico, daremo tutto”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – DIATEC TRENTINO 3-1
Parziali: 25-21, 25-21, 25-23
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 22, Podrascanin 8, Birarelli 7, Berger 13, Zaytsev 6, Bari (libero), Tosi (libero), Mitic, Buti, Chernokozhev. N.e.: Della Lunga, Paris, Franceschini. All. Bernardi, vice all. Fontana.
DIATEC TRENTINO: Giannelli 1, Stokr 10, Solè 6, Van de Voorde 11, Urnaut 9, Lanza 5, Colaci (libero), Antonov 1, Nelli. N.e.: Mazzone T., Chiappa, Mazzone D., Burgsthaler, Blasi. All. Lorenzetti, vice all. Simoni.
Arbitri: Fabrizio Pasquali - Gianni Bartolini
LE CIFRE – PERUGIA: 16 b.s., 4 ace, 53% ric. pos., 28% ric. prf., 61% att., 6 muri. TRENTO: 14 b.s., 3 ace, 35% ric. pos., 16% ric. prf., 47% att., 7 muri.

UFFICIO STAMPA SIR SAFETY CONAD PERUGIA

 


Italian Time: 13:53 - 24 Nov 2017
© 2008 Lega Pallavolo Serie A